Fashion Journal

Animalier, un grintoso evergreen

Storico e ricorrente pattern decorativo della moda contemporanea, l’animalier continua a essere tra i motivi più utilizzati dagli stilisti, da Dior a Valentino, Alaïa, Galliano, Gaultier, McQueen, Mugler, Cavalli e naturalmente Versace.

Riproposto di stagione in stagione in ogni possibile declinazione, dal pitonato, allo zebrato, senza dimenticare l’intramontabile maculato è un vero e proprio evergreen, destinato a non passare mai di moda, riadattandosi con versatilità a ogni stile ed epoca.
Secondo la celebre rivista Vogue, il 1971 è stato l’anno della zoologia negli stampati, nei ricami e nei gioielli per caratterizzare una donna grintosa, sensuale e fiera. Nella moda contemporanea lo vediamo presentato nelle più eccentriche varianti colore, anche abbinato a stampe d’ispirazione floreale e tropicale, per uno stile street che sa farsi chic.

Nella gallery solo alcuni degli innumerevoli esempi di textile design a tema del Fondo Renzo Brandone, patrimonio di 30.000 disegni tessili su carta e stoffa della Fondazione Fashion Research Italy, consultabile da creativi e designer su appuntamento.


LOADING