Fashion Journal

Il pattern camiceria, evergreen della stampa tessile

La camiceria è un pattern evergreen che nel corso dei decenni è stato reinterpretato infinite volte. Dalle classiche righe, alle forme geometriche, passando per i fiori, i motivi optical fino alle fantasie micro e macro, ha decorato le camicie dalla metà dell’800, finendo per identificare spesso interi gruppi sociali. Basti pensare al motivo a scacchi dei boscaioli poi ripreso dai punk, ai rimandi indiani degli hippie, ai fiori tropicali delle camicie hawaiane degli anni ’50 e ’80 o alle classiche righe indossate dai “colletti bianchi”.
C’è poi chi si è soffermato su aspetti più tecnici come Emmanuel Schvili che ha inventato la camicia “pettino” decorata da un ricamo continuo sulla chiusura.

Insomma, nel nostro armadio la camicia è un capo dalle mille varianti che, come diceva Gianfranco Ferré: “non è mai uguale a se stesso, eppure inconfondibile nella sua identità”.
Ancora oggi è oggetto di reinterpretazione, infatti, nelle ultime sfilate SS20 Valentino gioca con le stampe tropicali fluo popolate da scimmie, mentre Versace ripropone le sue iconiche stampe foulard.
Camicia e pattern camiceria sono legati da un intreccio indissolubile che non passerà mai di moda.

Il Fondo Renzo Brandone, custodito nel polo archivistico FRI, raccoglie al proprio interno migliaia di disegni tessili a tema camiceria. Prendi appuntamento e vieni a consultarli!


Silvia Zanella
Archive Assistant dell’archivio della Fondazione Fashion Research Italy di Bologna, si è occupata della catalogazione e del condizionamento dei diversi fondi archivistici sin dalla loro costituzione, svolgendo anche attività di formazione sulle tematiche dell’archivistica di moda e dei processi di stampa tessile. Ha conseguito la laurea magistrale in Storia dell’Arte presso l'Università di Firenze e nella medesima città ha svolto uno stage post laurea presso il Museo Salvatore Ferragamo, dove ha collaborato all'organizzazione della mostra Un palazzo e la città, affiancando le attività della Direzione.

LOADING